skip to Main Content
consulenza@sos-haccp.it Lunedì - Venerdì: 09:00 - 18:00

Hai intenzione di aprire una gastronomia o rosticceria? Ottima idea ma non dimenticarti del manuale haccp!
Il manuale di autocontrollo haccp è il documento obbligatorio secondo il Regolamento CE n.852/2004 per tutte le imprese che producono, trasportano e somministrano alimenti.

In un momento storico in cui tutti abbiamo sempre meno tempo da dedicare alla preparazione dei pasti, le rosticcerie e gli esercizi di gastronomia offrono piatti pronti da consumare sul posto o da portare a casa e consumare in famiglia.

Le gastronomie e rosticcerie presenti sul territorio italiano sono innumerevoli, tra queste possiamo individuare due tipologie principali:

  • le gastronomie che seguono la tradizione e offrono le specialità della tradizione locale quali arancini, panelle, crocchè ma anche pollo allo spiedo e patatine fritte, verdure in pastella e primi piatti pronti (lasagne, parmigiana ed altri)
  • le gastronomie innovative che offrono preparazioni adatte a vegetariani, vegani, soggetti intolleranti al glutine o al lattosio e preparazioni light alternative ai cosiddetti “fast food” così il cliente può consumare un pasto veloce e leggero.

Manuale haccp gastronomia: quali obblighi?

Il proprietario di una gastronomia è obbligato a:

  • possedere un manuale
  • assicurare la formazione del suo personale tramite un corso haccp
  • applicare tutte le procedure riportate sul manuale
  • mantenere aggiornato il manuale (leggi l’articolo Rinnovo haccp)
aprire-rosticceria-friggitoria

Come è fatto il piano haccp di una gastronomia?

Il piano haccp di una gastronomia, rosticceria o friggitoria deve contenere al suo interno:

  • i dati aziendali
  • l’elenco dei fornitori per la rintracciabilità
  • la valutazione dei rischi
  • le procedure preventive
  • le schede haccp

Haccp gastronomia: chi lo redige?

Il manuale deve essere redatto nel rispetto della normativa alimentare, di conseguenza è meglio affidarsi ad un consulente haccp, il professionista qualificato capace di creare un documento ad hoc sulla base della tua impresa alimentare.

Dunque meglio evitare il rischioso “fai da te” perché ogni errore del documento comporta una sanzione amministrativa da €500 a €3.000 [dal dlgs 193/07] Per approfondire leggi l’articolo Sanzioni NAS.

Richiedi informazioni

[[[["field13","equal_to","Altro"]],[["show_fields","field14"]],"and"],[[["field12","contains","Altro"]],[["show_fields","field15"]],"and"]]
1 Step 1
A quale servizio sei interessato?
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Back To Top